Misura/azione PSL

MISURA 7 - AZIONE 10 – RECUPERO PATRIMONIO STORICO – ARCHITETTONICO AI FINI DIMOSTRATIVI DIDATTICI

Obiettivo misura/azione PSL

Ristrutturare e rendere disponibili per la fruizione pubblica con attività dimostrative e/o didattiche elementi significativi del patrimonio rurale storico-architettonico. Il patrimonio rurale di interesse storico e testimoniale messo a disposizione della fruizione pubblica per attività culturali e dimostrative concorre a migliorare l'offerta turistica dell'area. Il recupero di antichi fabbricati rurali (mulini, antiche strutture per abbeverata) consente, in particolare, di proporre pacchetti di offerta turistica più articolati che possono incorporare anche specifiche attività ed esperienze didattiche da realizzare all'interno delle antiche strutture legate alle diverse produzioni del sistema rurale, tra cui quella agricola. Si intende implementare l’offerta culturale legata alla fruizione e alla conoscenza del territorio rurale per favorire la conservazione dei caratteri identitari del territorio e favorire lo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali anche come diversificazione dell’attività agricola.

Tipo di sostegno

L’aiuto è concesso sotto forma di contributo in conto capitale.

E’ possibile il versamento al beneficiario di un anticipo con le modalità disposte dal paragrafo 4 dell’articolo 45 del Regolamento (UE) n. 1305/2013. Pertanto, per gli investimenti ammessi a finanziamento, l’importo dell’anticipo è pari al 50% del contributo concesso.

Beneficiari

Enti pubblici in forma singola o associata, Fondazioni e associazioni non a scopo di lucro, Soggetti privati

Costi ammissibili

In coerenza con quanto stabilito dal paragrafo 2 dell’articolo 45 del Regolamento (UE) n. 1305/2013, sono ammissibili a finanziamento i seguenti investimenti:

• interventi di recupero strutturale e funzionale del patrimonio architettonico rurale, paesaggistico e ambientale, al solo scopo dimostrativo e/o didattico (recupero e/o ristrutturazione di strutture edilizie, di strutture agricole esistenti, quali mulini, fucine);

• redazione di piani di promozione e informazione connessi alla valorizzazione, in termini ambientali, del territorio legato alla struttura oggetto di recupero e/o riqualificazione.

Condizioni di ammissibilità

Gli interventi sono ammissibili solo se i fabbricati ed i manufatti oggetto di recupero sono stati edificati anteriormente al 1899 compreso.

I fabbricati edificati anteriormente a tale data rappresentano, dal punto di vista architettonico, la testimonianza dell’economia rurale tradizionale dei territori locali e sono ormai entrati a far parte del patrimonio culturale e naturale di questi territori.

Gli interventi ammessi a finanziamento sono vincolati alla fruizione pubblica.

Zonizzazione: Tutto il territorio del GAL Valle Brembana 2020.

Aliquota del sostegno

Il contributo, calcolato sulla spesa ammessa a finanziamento, avrà le seguenti percentuali:

Enti pubblici: 70%

Fondazioni e associazioni non a scopo di lucro, Soggetti privati: 70%

Per quanto riguarda gli incentivi relativi al recupero e la valorizzazione del patrimonio rurale, il contributo sarà erogato ai sensi del regolamento UE n. 1407/2013.

Importo del sostegno

€ 310.000

Ambito Tematico